Picuredda di Pasqua

Picuredda di Pasqua

Ricetta tipica siciliana della Pasqua
Picuredda di Pasqua “pecorella di Pasqua”:
durante la festa di Pasqua si celebra l’antico rito del sacrificio dell’agnello,
simbolo di purezza, da offrire alla divinità per riscattare gli uomini dal peccato.
L’agnello arrosto si mangia il sabato Santo,
nella fantasia dei pasticceri siciliani il sacrificio di sangue
si è trasformato nelle pecorelle di pasta reale che, insieme alle uova di cioccolato,
fanno bella mostra di sé nelle vetrine delle pasticcerie.
Vi propongo questa ricetta “li picureddi.”
Bisogna innanzi tutto procurarsi le forme di gesso.
Si prepara quindi la pasta reale,
si spolverano le due metà della forma all’interno con un po’ di farina e
si riempiono di pasta reale (nell’agrigentino, sono famose le pecorelle di Favara).
E’ usanza farcire l’interno con una pasta di pistacchi, ottenuta, amalgamando sul fuoco, pistacchi pelati e tritati e zucchero in pari quantità.
Si chiudono quindi, le due metà della forma, poi si staccano cercando,
con qualche colpetto, di far venir fuori la pecorella tutta intera.

Si prepara una glassa bianca
Ingredienti:
150 gr. di zucchero a velo,
un albume d’uovo battuto a neve,
il succo di 1/2 limone,
si amalgamano bene tutti gli ingredienti e si “fa la lana” della pecorella.
Le si infilza poi una bandierina rossa sul dorso.

Per la pasta reale o “pasta di mennuli”
Ingredienti:
1 kg di mandorle spellate e ridotte a farina,
1kg di zucchero,
una scorza di limone grattugiata,
6 albumi d’uovo.
Preparazione
Si fa sciogliere lo zucchero a cileppo, si spegne il fuoco e vi si butta la farina di mandorle in un sol colpo, si gira velocemente, si posa sul marmo e si fa raffreddare. Quindi si impasta come il pane ma non troppo, altrimenti perde tutto l’olio.

“Lu Cannileri”

Ricetta tipica siciliana della Pasqua.
“Lu cannileri”:
pane tipico dei tempi in cui non c’èra l’abbondanza delle uova di cioccolato,
regalo immancabile per le fidanzate e i bambini,
di diverse forme:
paniere, colombe, cavallucci, cuori.
Prende diverso nome, dipende la zona:
“campanaru” nel trapanese;
“pupu ccù l’ovu” nel palermitano;
“cannileri”, “panaredda” nel nisseno, nell’agrigentino e nel siracusano;
“cuddura ccu l’ovu” nel catanese;
“palummedda” in gran parte della Sicilia
Ingredienti: per l’impasto
1 kg di farina
300 gr di zucchero
250 gr di strutto
3/4 uova
Preparazione:
Impastare gli ingredienti con acqua fino a raggiungere la consistenza della pasta del pane, poi formare la figura che si vuole e nel centro inserire l’uovo.
Decorare a piacere con granella di zucchero, glassa e fantasia.
Infornare in una teglia unta, fino a cottura.

Simposio sulla “gola”.

Salve a te che sei finito per caso o volontariamente nel mio ricettario virtuale. Sono una donna, una mamma a tempo pieno, una lavoratrice impegnata e una cuoca improvvisata. Ho due figli grandi che non mi tengono più impegnata come prima, perciò ho deciso di darmi da fare e condividere le ricette (accumulate nell’arco di una vita) con voi. Riscopriremo insieme il piacere di cucinare, mangiare e assaporare i piatti tipici di tante regioni. Se avete qualche idea o ricetta da suggerire, sarò ben contenta di aggiungerla a questo ricettario. Grazie della cortese attenzione, piacere io sono Mamma Cetta.

Adesso scopriamo cosa si è detto sulla “gola”

Più che la ragione è lo stomaco che ci guida.
Arsene Ancelot

Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere.
Charles Baudelaire

Il miglior condimento del cibo è la fame.
Marco Tullio Cicerone

L’ingordigia è un rifiuto emotivo: è il segno che qualcosa ci sta divorando.
P.De Vries

L’alcool è una sostanza che uccide ciò che è vivo e conserva ciò che è morto.
Miguel Zamacois

I medici lavorano per conservarci la salute, i cuochi per distruggerla; ma questi ultimi sono più sicuri del fatto loro.
Denis Diderot

I golosi si scavano la fossa coi denti.
Henri Estienne

All’inizio tu ti bevi un bicchiere, poi il bicchiere si beve un bicchiere, poi il bicchiere si beve te.
Francis Scott Fitzgerald

62kg di pasticci culinari.

Idiosincrasie quotidiane.

Demolitrice di false speranze. Illusionista virtuale.

moviejoltz

The website where movies count

Plants are my religion

Plants, plants, plants!!!

Venere in Gemelli

modi di essere

YourShoppingFriend

The Funny side of Fashion and Shopping

il mondo è un vampiro

"Despite all my rage i am still just a rat in a cage"

KasanovaBlog

Il blog degli amanti della casa

I LOVE RICICLO

IL BELLO DEL RICICLO E' CHE NON CI SONO REGOLE MA SOLO FANTASIA.....

associazioneprima

Prima vuol dire Prevenzione

la bloggastorie

Io metto una lente di fronte al mio cuore per farlo vedere alla gente (Aldo Palazzeschi)

It's a Girl

Sei ancora nel mio grembo, ma ho già tante cosa da dirti.

chez Betulì

a blog about food/crafts/travels/photography. Eye candy and a bit of madness.

RicetteFrizzanti

Cibo e vino a modo mio!

Entertainment live news

Entertainment is life

Mangiobevoemenefrego

62kg di pasticci culinari.